Torna a Eventi FPA

I webinar in programma

Torna alla home

  dalle 11:00 alle 12:00

PNRR Focus| User Experience e accessibilità dei servizi: scopriamo gli avvisi multimisura [ webinar MS_31 maggio ]


Il miglioramento complessivo della qualità dei servizi digitali è elemento fondamentale per l’incremento del loro utilizzo da parte di cittadini, imprese e altre PA. La centralità di questo obiettivo è riconosciuta anche nel PNRR che destina ai servizi digitali un investimento di 2,01 miliardi di euro articolato in una serie di sotto-misure specifiche, focalizzate su diversi ambiti. Unico lo scopo: raggiungere l’80% dei servizi pubblici essenziali erogati online entro il 2026

Quali requisiti di accessibilità per i servizi digitali inclusivi e cosa vuol dire user experience? Come integrare piattaforme e servizi per un’esperienza utente efficace e funzionale? Come sfruttare le opportunità del PNRR per progettare e migliorare i servizi digitali attraverso gli standard di qualità offerti?

PNRR Focus è la serie di webinar organizzati da FPA con la collaborazione di Microsoft volti a supportare i Comuni e le Città nell’individuazione delle opportunità del PNRR in materia di digitalizzazione e ad accompagnarli nell’attuazione.

In questo webinar si approfondiranno le modalità di accesso ai fondi da parte dei Comuni e delle Città previste dal Dipartimento per la Trasformazione Digitale e da Agid relativamente agli avvisi a valere sull’investimento 1.4 Servizi digitali e cittadinanza digitale. Con esperti e amministrazioni si ricostruirà il contesto di regolamenti, documenti strategici, linee guida e kit che ruotano attorno al tema dei servizi digitali e gli step per rispondere agli avvisi del PNRR.

 


In collaborazione con

Programma dei lavori

Introduce e Modera

Stagno
Giovanna Stagno Responsabile Advisory e Formazione - FPA Biografia

Responsabile Area Advisory e Formazione di FPA, si occupa progettare e coordinare iniziative di accompagnamento alle Pubbliche Amministrazione sui temi dell'innovazione digitale e organizzativa. In qualità  di Project Manager, ha progettato, gestito e coordinato progetti di comunicazione integrata e progetti di formazione e capacity building per le Pubbliche Amministrazioni centrali e locali su diversi temi dell'innovazione nel settore pubblico (open government, open data, smart working, smart city, ecc..). 

Chiudi

“Servizi e soluzioni che supportano la digitalizzazione e migliorano l’esperienza dell’utente”

Bondurri
Presentazione Chiara Bondurri
Chiara Bondurri Public Sector Account Technology Strategist - Microsoft Italia Biografia

Chiara Bondurri è Technology Strategist di Microsoft per l’area della Pubblica Amministrazione Italiana, con la responsabilità di promuovere attività di innovazione digitale sia nelle amministrazioni comunali e regionali sia nella sanità pubblica. In precedenza ha lavorato come consulente cloud in Microsoft, seguendo progetti di smart city a livello locale e internazionale.

 

Chiudi

Come l’avviso si inserisce nella cornice di documenti strategici e linee guida legate all’usabilità, accessibilità e integrazione delle piattaforme, e a servizi e piattaforme come da Piano Triennale (cap. 1 e 3)

Tironi
Intervento di Andrea Tironi
Andrea Tironi Project Manager - Digital Transformation - Consorzio IT Biografia Vedi atti

Lavoro in una società in house da 12 anni, per/con la PA dal 1998 e queste sono le cose che penso di aver capito capito: una buona idea è una buona idea, anche se la statistica non è con te nel portarla avanti. Ciò che è giusto è giusto anche se nessuno lo fa, ciò che è sbagliato è sbagliato anche se tutti lo fanno. Lavorare nella PA è una missione, non un lavoro. Il digitale è ovunque. Fare community nella PA è una delle leve di cambiamento più importanti. Nella PA qualcuno può permettersi di rimanere indietro. E’ finita l’epoca dei function points. 

Mi Chiamo Andrea Tironi, lavoro in ConsorzioIT, società Informatica in-house del territorio del cremasco, provincia di Cremona. Cerco di aiutare i comuni nelle innovazioni tecnologiche e non, della nostra epoca. Obiettivo: evolvere insieme, come persone e come enti, per dare servizi sempre più in linea con i tempi. Obiettivo più alto: se la PA diventa efficiente, il Paese diventa efficiente: e’ un affare di stato, come dice il ministro dell’Innovazione Tecnologica.

Parlare di digitalizzazione ormai è qualcosa che suona di antico, è come parlare di corrente. La digitalizzazione è parte integrante della vita di ognuno di noi e dei progetti, quindi della PA, è qui per rimanere ed è qui per rimanere.

Siamo tutti immersi nell’infosfera, soprattutto dopo la pandemia molti se ne sono accorti. Tutto il resto sono scuse della PA per permettersi di restare indietro. Il mondo è cambiato: si possono fare due cose: resistere al cambiamento soffrendo o prenderne il meglio è seguirlo.

Il problema della PA (ma anche del privato) è raramente il digitale ( di tecnologia ne abbiamo anche troppa e come nella storia succede spesso la usiamo male ), non sono le risorse (vedi PNRR), sono le persone non pronte al cambiamento. Lì dobbiamo lavorare al meglio.

Chiudi

Torna alla home